Meritocrazia: in Italia ne abbiamo un grande bisogno

Questo mercoledì Roger Abravanel ha parlato di meritocrazia, presentando il suo libro, all’associazione delle donne professioniste PWA a Milano.

Roger Abravanel definisce la meritocrazia, riprendendo la definizione originaria di merito di Michael Young (1958). La formula: I+E=M, in cui la I rappresenta l’intelligenza, ovvero le capacità personali e la E è l’effort, cioè l’impegno della persona; il risultato totale è M, il merito. Secondo Abravanel, l’unica soluzione per evitare che il declino italiano prosegua è far ottenere il potere a chi ha merito.
 
Da un’attenta analisi di Abravenel su indici economici, sociali, sul sistema di istruzione, confrontando Paesi europei e non, l’Italia ne esce fanalino di coda per meritocrazia.
Un paese deficitario di mobilità sociale e di pari opportunità. 
 
Meritocrazia di Abravanel invita l’Italia al cambiamento culturale necessario per rispondere alle sfide del nuovo millennio.
 
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...