MARKETING VIRALE: IL PULCINO PIO

Il principio del marketing virale si basa sul passaparola. Un’idea, un messaggio talmente forte e d’impatto che si diffonde da solo, sfruttando la capacità comunicativa e divulgativa dei singoli.

E’ il caso del video del Pulcino Pio: un esempio di attivazione di questo circolo virtuoso del marketing virale. Una volta che si è visto il video se ne passa parola, suggerendolo ad altri utenti, anche attraverso i social networks, pubblicandolo nella propria bacheca e condividendolo, segnalandolo con un semplice mi piace su youtube. L’interesse sul video genera altre visualizzazioni, gente che ne parla ed invita a visualizzarlo, sviluppando un meccanismo di diffusione che si espande rapidamente, proprio come un “virus”, da qui la terminologia virale.

Oggi il video del Pulcino Pio ha registrato oltre 25 milioni di visualizzazioni, è stato il tormentone di quest’estate e continua a restare in classifica tra i video più visti di Youtube. Pensate che il Pulcino Pio è tra le canzoni più scaricate di Itunes ed il suo successo ha portato l’editore a tradurre il video in 11 lingue.

Il tutto nasce dall’idea dell’editore di Radio Globo di adattare in italiano parte del testo di una vecchia filastrocca brasiliana, creando un divertente video animato con animali stilizzati. La canzone è semplice: gli animali si presentano in sequenza ed ognuno dice il suo verso, ma musiche e suoni sono così ben congeniati da divertire e far rimanere il motivetto impresso nella memoria.

Il marketing virale è una forma di marketing a basso costo e fa parte del marketing non convenzionale, tuttavia non è facile trovare un’idea che sia in grado di fare il botto, al contrario un motivetto divertente, ma, apparentemente banale, come il Pulcino Pio può spopolare.

Per chi non lo conosce, trovate qui sotto il video (anch’io in questo momento sto contribuendo alla sua diffusione!).

Annunci

2 pensieri su “MARKETING VIRALE: IL PULCINO PIO

  1. Pingback: MARKETING VIRALE: IL PULCINO PIO | Il Marketing per l'Impresa | Scoop.it

  2. Having read this I thought it was rather informative.
    I appreciate you finding the time and energy to put this information together.
    I once again find myself spending a lot of time both reading and commenting.
    But so what, it was still worthwhile!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...